Apunti di viaggio parte III - HungKuenTorino

Vai ai contenuti

Menu principale:

Apunti di viaggio parte III

Durante il suo primo soggiorno ad Hong Kong, Alberto Rossitto conosce il Sifu Wong Yun Fun un uomo straordinario oltre che un grande esperto di arti marziali. Wong aveva  aveva speso tutta la sua vita ad apprendere il kung fu studiando con lo scopo di comprendere i principi chiave che accomunavano tutti gli stili marziali. Data la sua grande intelligenza e perseveranza nello studio del kung fu, unite alla sua umiltà e apertura di cuore, Wong divenne un praticante conosciuto e molto rispettato ad Hong Kong. Egli ebbe tra le sue amicizie maestri quali Chan Hong Chung, Chu Kao, Ip Man e tanti altri. Sifu Wong studiò molti sistemi nella sua vita in modo particolare l'Hak Fu Jow, il Tai Chi, il Tong Pei, il Wing Chung, l'Hung Gar e il Tai Chi Tang Lang. Uomo di ampie vedute, Sifu Wong può essere definito un artista in senso olistico; ama la musica classica e suona sei strumenti diversi, parla più lingue, è un eccellente calligrafo e pittore, realizza bonsai ed è amorevole e preciso in ogni cosa che fa (incluso il kung fu). Durante gli anni a cavallo tra il 2000 e il 2012, Rossitto fa visita il più possibile a questo personaggio straordinario il quale lo accoglie e lo ospita come un figlio istruendolo sugli stili interni, il Chi Kung, il Taoismo e incoraggiando la sua crescita umana oltre che marziale. Sempre gentile e dedito al prossimo, sifu Wong incarna la virtù dei maestri di generazioni passate. Nel 2009 Rossitto chiede poter approfondire con lui lo studio dell'alchimia taoista; Sifu Wong accetta e lo porta nella splendida Diamond Hill, specchio dei tempi che furono dicendogli: "Ho voluto portarti qui perchè tu ti senta ispirato da questo posto". Quello stesso giorno inizia ad istruirlo sulle tecniche Taoiste di auto elevazione. Lascerà al suo studente moltissimi scritti di suo pugno dove delucida teorie, concetti e nozioni della cultura cinese. Wong disse a Rossitto: "Non ho mai potuto insegnare queste cose ai miei allievi, nessuno di loro nutre interesse per queste cose: tu sei l'unico al quale ho potuto dare questo insegnamento, praticalo con costanza e impegno e un giorno sarai un grande Maestro".
Wong non è mai stato un personaggio in mostra nel panorama marziale al contrario, egli ha sempre fatto una vita appartata e silenziosa. Uomo di grande successo economico al capo di un'enorme impresa, ha sempre avuto un atteggiamento servizievole e umile, dedito al prossimo e all'insegnamento.
Il Sifu disse a Rossitto: "Tu e io siamo simili e camminiamo sullo stesso sentiero.. arriveremo dunque alla stessa meta!"
Sebbene Alberto Rossitto abbia avuto il privilegio di conoscere molti maestri in questi anni e di aver avuto insegnamenti da tutti loro, Sifu Wong è quello che senza dubbio ha lasciato un segno speciale nel suo cuore per la sua umanità, la sua dolcezza, il suo sapere sconfinato.. Rossitto continua a frequentare ancora oggi questo personaggio unico continuando ad apprendere con lo stesso entusiasmo di sempre.

"Grazie maestro, dal profondo del mio cuore per avermi accolto e nutrito con il tuo sapere sconfinato, per avermi mostrato la Via e avermi accompagnato per mano in questo sentiero meraviglioso alla scoperta del Vero significato del Kung Fu."
Alberto Rossitto


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu